DSC01373-min

La nostra piccola realtà non si occupa solo di birre.. Ma da metà ottobre a metà novembre, per circa un mese, raccogliamo giorni per giorno i fiori del nostro zafferaneto.

Fin dalle prime ore del mattino, prima che si aprano i fiori, raccogliamo ogni singola infiorescenza la quale al suo interno custodisce i tre filamenti dello stimma, la parte che utilizziamo in cucina, quella che vedete di quel bel color rosso intenso.

Lo zafferano è fotosensibile e quindi, se colpito direttamente dalla luce solare, perde di qualità nel prodotto finale.

È un’operazione delicata, lunga, faticosa. Richiede molta pazzienza dato che è fatta nella maggior parte dei casi manualmente.

Ma come si usa poi la spezia?

Clicca qui per vedere una piccola guida passo passo per fare al meglio il tuo risottino classico allo zafferano!